Compagnia


LA COMPAGNIA NUMERIPRIMI

Nata nel Luglio 2000 profilo_b945dalla volontà di un gruppo di attori di proseguire un percorso comune iniziato con il corso di formazione di 800 ore “Ludi Scaenici”, tenutosi presso il teatro del Tempo di Parma, la compagnia ha realizzato svariati spettacoli e sviluppato iniziative a sfondo culturale e sociale, coniugando la scelta artistica con quella etica. ‘NumeriPrimi’ opera, inoltre, attività di formazione teatrale, attraverso l’attivazione di corsi e stage, e di promozione teatrale, ospitando spettacoli e organizzando rassegne. La compagnia si avvale della collaborazione artistica di registi e attori diplomati nelle più importanti scuole di teatro (ad esempio la Galante Garrone di Bologna, Paolo Grassi e il Piccolo di Milano, Teatro Stabile di Torino). Numerose sono state, negli anni, le collaborazioni artistiche con musicisti (tra cui Marco Caronna, Luca Savazzi, Claudio Tuma, Stefania Rava, Daniela Galli, Silvia Cavatorta, Francesca Soncini, Riccardo Moretti), registi (tra cui Martino Verdelli, Pierpaolo Nizzola, Stefano Boselli, Tanino De Rosa, Fabrizio Arcuri, Yurij Ferrini, Enzo Vanarelli, Federico Dilirio, Gigi Dall’Aglio, Giancarlo Ilari, Andrea Lanza), critici (Luca Scarlini, Luigi Allegri) e scrittori (Alberto Bassetti e Stefano Benni).

L’ATTIVITA’

‘NumeriPrimi’ tiene laboratori di teatro rivolti ai giovani, con lo scopo di coinvolgere nella propria attività persone fortemente motivate al “mestiere del teatro”. Dal 2000, in particolare, la compagnia tiene un laboratorio permanente di teatro che si articola in due anni di corso e organizza workshop specifici per soddisfare la crescente richiesta di formazione in campo teatrale.

Inoltre organizza workshop di aggiornamento per insegnanti e laboratori teatrali per bambini, ragazzi e adulti, nelle scuole e anche per studenti stranieri.

PRIMI IMPORTANTI PASSI

Ospite fissa del Teatro del Tempo di Parma nei primi anni dalla fondazione, la compagnia ha prodotto diversi spettacoli nati in seno allo storico teatro dell’Oltretorrente quali: “La tana”, di A. Bassetti, per la regia di A.  Antoniozzi, “I due gentiluomini di Verona”, di W. Shakespeare, per la regia di Stefano Boselli, “La cantatrice calva” di E  Ionesco e “La signorina Papillondi S. Benni, entrambi con la regia di Martino Verdelli, “Il mercante di Venezia” di W. Shakespeare e “Uccelli” di Aristofane, entrambi con regia di Tanino De Rosa, “Phaedra’s love” di S. Kane e “Sogno (ma forse no)”, di L. Pirandello, entrambi con la regia di Fabrizio Arcuri, “La moglie ebrea” di B. Brecht, per la regia di Pierpaolo Nizzola, “Ridere è una cosa seria”, con le musiche di M. Gebirtig, per la  regia di Simonetta Checchia.

‘NumeriPrimi’,  in collaborazione con l’‘Accademia degli Artefatti’ di Roma, ha sviluppato, grazie all’ ex-E.T.I., un ampliamento del progetto ‘Donna: mistero e genio…’  comprendente spettacoli, seminari e conferenze per far convergere a Parma compagnie, attori, autori e intellettuali che col loro lavoro hanno contribuito a sondare le caratteristiche creative nello specifico femminile. All’iniziativa hanno aderito le compagnie ‘Fortebraccio’, ‘Quellicherestano’, ‘Agresta’, ‘Sistemi Dinamici Altamente Instabili’, ‘Travirovesce’, ‘Liberamente’, ‘Societas Raffaello Sanzio’, ‘Tony Clifton Circus’ e ‘Zimmerfrei’.

 

LA “MISSION”, IL CONTESTO SOCIALE

‘NumeriPrimi’ ha collaborato attivamente nell’organizzazione di eventi teatrali e musicali, curando anche le ospitalità artistiche nell’ambito della vasta programmazione di iniziative all’interno della città di Parma. Unitamente all’attività teatrale la compagnia ha inoltre promosso numerose iniziative finalizzate a  specifiche tematiche e contesti sociali come: emigrazione, realtà di quartiere, condizione femminile, disabilità psichica, Resistenza e questione ebraica.

In collaborazione con l’istituto D.A.M.S. dell’Università degli studi di Parma ha curato diverse letture drammatizzate (come per gli esiti degli studi monografici su “Elettra” “Fedra” e “Don Giovanni); con la II Circoscrizione ‘Oltretorrente Molinetto’ ha promosso, assieme al ‘Teatro del Tempo’, serate tematiche allo scopo di creare occasioni culturali e sociali all’interno del quartiere.

L’Associazione ha collaborato con il Dipartimento di Salute mentale dell’ A.S.L. per il progetto di reinserimento degli utenti del Centro Diurno “Le Viole” che ha prodotto gli esiti-spettacolo “Scultura d’ombra” e “Cenerentola” entrambi con la co-partecipazione degli attori della compagnia e di alcuni pazienti psichiatrici del Centro.

Nel 2003 in collaborazione con gli Assessorati alle Pari Opportunità, Cultura e Risorse Finanziarie del Comune di Parma, ha avuto luogo la rassegna assegna “Donna: mistero e genio …”: una serie di eventi comprendenti spettacoli, concerti e conferenze che hanno avuto come minimo comune denominatore la figura femminile nei diversi ambiti, da quello artistico- letterario, a quello storico, fino all’impegno sociale.

 

DAL 2008 AD OGGI

In seguito ad un bando indetto dal Comune di Parma la compagnia ‘Numeriprimi’, ha gestito il ‘Teatro No’ dal 2008 al 2011, attivando ogni anno due stagioni separate: una per 1524302026210ragazzi ed una per adulti.

Negli anni l’attività ha ottenuto diversi riconoscimenti, tra cui il Patrocinio del Comune di Parma, Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili, Patrocinio della Provincia di Parma e quello della Regione Emilia Romagna. Soprattutto coi patrocini di queste ultime, nel 2008 e 2009, il Teatro No ha organizzato la rassegna teatrale: “No past/una finestra sul contemporaneo”, il ciclo di Workshop ‘Nuovi Linguaggi in Scena’ e il corso di regia ‘No/direction’, seminario ideato dal regista Andrea Lanza in collaborazione con il ‘Teatro delle Formiche’ di Genova e il ‘Teatro La Scala della Vita’ di Milano. Nel 2009, inoltre, grazie a Montanara Insieme, con Teatro Immagine di Franco Ta1043468365669nzi è stato organizzato il laboratorio di costruzione di marionette per bambini ‘Mani in Arte’.

Nel 2010 la compagnia ha collaborato con il CUT (Centro Universitario Teatrale) di Parma ospitando le prove per l’allestimento dello spettacolo “A.C.A.B”, con la regia di Niccolò Baldari e la collaborazione di Gigi Dall’Aglio.

A Teatro No è nata, come naturale sviluppo del Laboratorio Teatrale Permanente, la compagnia giovanile ‘Notturno 12’ che nel 2009, in occasione della prima edizione di BoulevArt, ha vinto il premio per il teatro con lo spettacolo “dIstanti”, da Prove d’Autore di H. Pinter”, per la regia di Simonetta Checchia.peanutspie

1385432954570Numeriprimi da allora ha curato le regie della compagnia, in scena con gli spettacoli “Peanuts Pie” (2010) ispirp2ato alle famose strisce di C. M. Schulz, “Coffee Style” (2010), versione teatrale del film “Coffee and Cigarettes” di Jim Jarmoush, “Ningyo” (2010) da ‘Casa di Bambola’ di Ibsen, “At sunset” (2011), tratto da ‘L’ora in cui non sapevamo niente l’uno dell’altra’ di P. Handke.

217275_10150160847880699_3582063_nSempre nel 2010 la compagnia Numeriprimi ha prodotto “Last Dance” tratto da ‘L’ora grigia’ di A. Kristoff per la regia di Simonetta Checchia, con Maurizio Lucchetta e Chiara Cosentino.

Nel 2010 la compagnia ha ideato ed organizzato il primo Concorso Nazionale di Lettura Espressiva, tenutosi a Parma, in collaborazione con la Biblioteca Civica, Edicta e Tentamagie Tour. Nell’ottobre dello stesso anno è stata co – organizzatrice, insieme a Teatrodrops-piattaforma e paraventiNet, al Comune di Noceto e alla AV Sound Engineering, della rassegna ‘Edizione Zero/Teatro In Vetrina’. La rassegna si è ripetuta anche nell’anno successivo, in cui la compagnia ha gestito la stagione del Teatro Moruzzi di Noceto. Nell’ estate 2011 ha ideato ed organizzato la rassegna estiva teatrale ‘Fuori dal Tempo’ nel Parco della Villa Meli Lupi (Parma); nello stesso anno ha prodotto lo spettacolo “Drops”, con Francesca Mazzoni, per la regia di Simonetta Checchia e Bruno Secchi.

Nel 2012 ‘NumeriPrimi’ ha prodotto “La Regina delle Nevi”, con Noa Zatta, sempre per la regia di Simonetta Checchia e Bruno Secchi, e ha collaborato negli ultimi due anni con la scuola Elementare ‘Bruno Munari’ di Parma.rec'all Inoltre è stata co-organizzatrice, insieme con l’associazione Giovani In Arte e l’agenzia Elite Star, delle selezioni regionali 2013 del concorso di bellezza e talento “Un volto per il cinema junior” e “Un volto per il cinema Senior” 2013.

clip_image002

Nell’ aprile 2014 ha prodotto lo spettacolo ”Rec’All”, liberamente tratto da ‘Il compleanno dell’Infanta’ di Oscar Wilde, con Noa Zatta e Rocco Antonio Buccarello, per la regia di Simonetta Checchia e Bruno Secchi.

Nel 2015 ha gabbia di luciprodotto lo spettacolo “La regina delle nevi”, con Noa Zatta e Carolina Boni, per la regia di Simonetta Checchia e BrIMG_9438uno Secchi.

 

 

Lo spettacolo ha acquisito nuova forma  nel  2016, grazie alla presenza di Nicoletta Cabassi alle coreografie.

In scena in questa edizione Noa Zatta e Camilla Curiel.

IMG_0220

foto5-lareginadellenevi

 

 

 

 

La compagniaimage nel giugno 2016 ha prodotto lo spettacolo “Interni d’autore”,
per la regia di Fabrizio Croci. image

Nell’ottobre dello stesso produce lo spettacolo “Asimov Project #1.0”, per la regia di Simonetta CHecchia e Bruno Secchi.img_9379

E’ sempre del 2016 la collaborazione della compagnia con il Ministero dei Beni Culturali in occasione del progetto Libriamoci, in cui gli attori si sono prestati ad essere lettori d’eccezione e quindi ambasciatori della lettura ad alta voce presso diverse scuole di Parma e provincia.

 

img_9531

 

Attualmente la compagnia si dedica alla produzione di spettacoli e all’insegnamento delle discipline teatrali.